Notice: Undefined index: HTTP_ACCEPT_LANGUAGE in /home/xf1c24qm/public_html/lib/class/class.user.php on line 194
Istituto Riuniti Airoldi e Muzzi

Istituti Riuniti Airoldi e Muzzi

Residenza Sanitaria Assistenziale

Quando è il momento di farsi sostenere

Gli Istituti Riuniti Airoldi e Muzzi, ONLUS, da più di quattrocento anni prestano la loro attività, ispirata fin dalla loro fondazione ai valori della carità cristiana, a servizio della persona anziana.

Impegnati per supportarti e
assisterti

Gli Istituti Riuniti Airoldi e Muzzi da più di quattrocento anni prestano la loro attività, ispirata fin dalla loro fondazione ai valori della carità cristiana, a servizio della persona anziana.
Oggi, più che non in passato un anziano che perde la propria autonomia per un evento traumatico improvviso o per una malattia degenerativa, necessita di trovare accoglienza in strutture confortevoli, qualificate e in grado di offrire risposte assistenziali e sanitarie adeguate.
Con professionalità, competenza e passione gli Istituti Riuniti Airoldi e Muzzi sono impegnati quotidianamente a prendersi cura di ogni ospite, con l’obiettivo di preservarne le capacità residue, offrendo prestazioni medico-specialistiche-riabilitative volte a prevenire, risolvere o ritardare l’insorgenza di eventi invalidanti.
Con il contributo di tutte le professionalità definiscono e aggiornano progetti di intervento personalizzati, individuali o di piccolo gruppo. Promuovono la formazione e l’aggiornamento del personale con particolare attenzione alla crescita personale e professionale di tutti gli operatori. Favoriscono il mantenimento dei legami degli ospiti con la famiglia e le reti amicali, anche attraverso l’apporto del volontariato, affinchè gli Istituti non siano solo un luogo di cura e assistenza, ma un luogo di vita, aperto alla collaborazione di tutti.

Iscriviti alla Newsletter

I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli incaricati autorizzati, esclusivamente per dare corso all'invio della newsletter.

Chi siamo


Una struttura ben organizzata per la cura dell'anziano

Gli Istituti sono un ente senza scopo di lucro, diretto da un Consiglio di Amministrazione (CdA) che si avvale della collaborazione della Direzione Generale e della Direzione Sanitaria.
Nell’aprile 2014 si è insediato l’attuale CdA composto da sette membri, di cui tre nominati dal Comune di Lecco, tre nominati dall’Associazione Amici degli Istituti Riuniti Airoldi e Muzzi, il Parroco pro-tempore della Parrocchia di Acquate.


CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IN CARICA
Giuseppe Canali Presidente giuseppe.canali@airoldiemuzzi.it
Rosaria Bonacina Vice-Presidente rosaria.bonacina@airoldiemuzzi.it
Emilio Amigoni Consigliere
Fernanda Castellani Consigliere
Mario Galli Consigliere
Alfredo Vassena Consigliere
Don Carlo Gerosa Consigliere
DIRETTORE GENERALE
Fulvio Sanvito fulvio.sanvito@airoldiemuzzi.it
DIRETTORE SANITARIO
Dott. Andrea Millul andrea.millul@airoldiemuzzi.it
Revisore Unico
Dott. Pierangelo Bonfanti
Presidente Organismo di Vigilanza (D.lgs 231/01)
Dott. Pierangelo Bonfanti odv231@airoldiemuzzi.it

All’interno degli Istituti sono presenti anche una comunità delle “Suore di Carità delle Sante Bartolomea Capitanio e Vincenza Gerosa” dette “Suore di Maria Bambina” e un cappellano a supporto dell’assistenza spirituale degli ospiti.

Tour virtuale

Fai il tuo tour virtuale dell'istituo

Clicca qui per iniziare il tuo tour

clicca una delle precedenti strutture per visualizzare il tuor virtuale

News ed Eventi

Formazione del personale

Con il mese di settembre sono riprese le attività previste dal piano formativo 2018, che ha come obiettivo principale quello di sviluppare le abilità professionali e personali di tutte le figure che, all’interno delle diverse Residenze e delle équipe multidisciplinari, sono coinvolte nel processo di cura degli ospiti.

Innanzitutto è ripresa la formazione sul campo prevista in ogni residenza che offre l’opportunità di confrontarsi su tematiche cliniche specifiche, ma anche di porre quesiti etici e di umanizzazione delle cure che interessano in modo trasversale tutto il personale degli Istituti aiutando ad approfondire la dimensione culturale del prendersi cura di chi è fragile. 

Inoltre, è terminato il percorso-cineforum di sensibilizzazione alle tematiche bioetiche con un alto grado di apprezzamento di chi ha partecipato. 

Ha poi avuto inizio nel mese di ottobre un percorso di riflessione sull'appropriatezza delle cure in RSA, tenuto dal geriatra dottor Stefano Serenthà. 

A novembre verrà proposta una nuova edizione del corso sulla Terapia della Bambola condotto dalla dott.ssa Valentina Molteni e dalla Referente del servizio educativo Luisa Palma. 

Sempre in novembre verrà proposto il corso avanzato sul Metodo Gentlecare tenuto dalla dott.ssa Elena Bortolomiol. La formazione, destinata ai professionisti del Nucleo Alzheimer, è orientata a favorire l'acquisizione di nuove competenze necessarie al mantenimento dell'efficacia del metodo, validato e certificato nel gennaio 2018

17 ott 2018
In ricordo di Giovanni Mauri

In occasione del primo anniversario dalla scomparsa di Giovanni Mauri, già Presidente di questi Istituti fino al 2014, lo ricorderemo domenica 21 ottobre durante la Santa Messa che sarà celebrata in suo suffragio alle ore 10 nella Chiesa degli Istituti. Sarà l'occasione per esprimere la  nostra riconoscenza per il suo fattivo impegno per la promozione e lo sviluppo di questa storica Istituzione.


10 ott 2018
Una Festa d’Autunno e della Riconoscenza davvero speciale

Una giornata davvero speciale, quella di ieri, per i nostri  Istituti, per la concomitante celebrazione della tradizionale Festa d’Autunno e della Riconoscenza, nel corso della quale vengono premiati i dipendenti con oltre 25 anni di fedeltà professionale e lavorativa, e per la inaugurazione ufficiale del nuovo ascensore per l’accesso alla Chiesa di Santa Caterina e della nuova portineria.

Ad aprire la giornata è stata la S. Messa nella Chiesa di Santa Caterina presieduta per l’occasione da S.E. Mons. Luigi Stucchi, che nella sua omelia ha sottolineato l’importanza dell’impegno comune a costruire, attraverso l’amore vicendevole, una città umana che sappia non escludere nessuno, tanto meno i più deboli, e ha ringraziato gli operatori e tutto il personale dell’Istituto per la cura e la dedizione che sanno esprimere nel loro lavoro quotidiano a favore degli ospiti.

Al termine della S. Messa è stata la volta della premiazione dei dipendenti con oltre 25 anni di anzianità. Sono stati premiati dai vertici degli Istituti, rappresentati dal presidente Giuseppe Canalie dalla Vicepresidente Rosaria Bonacina, oltre al direttore generale Fulvio Sanvito, al direttore sanitario Andrea Millule al direttore del personale Fabio Nitri:Egidia Bertoni(residenza Medale piano 1)Giuliana Bonardi (residenza Resegone piano 4),Laura Borghello(residenza Medale piano 1), Francesca Maggioni(referente servizio fisioterapia), Amalia Molinari(residenza Medale piano 0), Antonello Podavini(residenza Medale piano 1), Paola Riva(uffici amministrativi) e Cristina Torri(ADI). A tutti il ringraziamento del presidente Giuseppe Canali, che ha esteso all’intero personale degli Istituti la gratitudine per la professionalità, la passione e la cura con cui vengono presi in carico gli ospiti.

A seguire si è svolta la cerimonia di benedizione  da parte di S.E. Mons Luigi Stucchi e di inaugurazione del nuovo corpo ascensori e della nuova portineria, due interventi che hanno richiesto un investimento di circa 750 mila Euro, per i quali Fondazione Cariplo ha stanziato un contributo di 100 mila Euro: una decisione, come ha spiegato a nome di Fondazione Cariplo e della Fondazione della Provincia di Lecco Mario Mozzanica“che nasce dal comune impegno per la realizzazione del bene comune, per la qualità della vita, per la cultura del bene e per la rigenerazione della società che accomunano le Fondazioni e gli Istituti”. Un messaggio, quello della collaborazione tra istituzioni per il bene comune, ripreso nel suo intervento anche dall’Assessore ai Servizi alla Persona del Comune di Lecco, Riccardo Mariani, intervenuto all’evento.

La  cerimonia di inaugurazione, allietata dalle note dellaFilarmonica G. Verdi di S. Giovanni-Lecco a cura dell’Associazione Amici e Sostenitori IRAM, si è conclusa con un rinfresco offerto daSodexo. Nel pomeriggio la festa è proesguita in Sala Animazione con il concerto, alle ore 15, del Coro “Tra Virgolette”  di Costamasnaga.

 


 

01 ott 2018
L'augurio di Monsignor Stucchi

Il testo del pensiero di augurio che il Vescovo, mons. Luigi Stucchi, ha lasciato ieri al termine della giornata di festa e di condivisione trascorsa nei nostri Istituti:
"Grato e profondamente commosso per la festa, i ricordi e gli incontri intensi pur nella brevità del tempo, auguro un grande futuro di bene spirituale, sociale e civile per codesta istituzione, carica di significativa storia e coraggiosa generosità, all'altezza del suo passato e profezia per l'intera città e il bene dei più deboli, sofferenti e soli. La Madonna benedica tutti."
+ Luigi Stucchi




01 ott 2018
30 settembre - Festa d'Autunno e della Riconoscenza

La tradizionale Festa d’Autunno e della Riconoscenza - nel corso della quale gli Istituti Riuniti Airoldi e Muzzi di Lecco esprimono pubblicamente il proprio ringraziamento a quei Dipendenti che da 25 anni mettono a servizio dei nostri Ospiti la propria competenza, passione e dedizione - si arricchisce quest’anno di un nuovo importante significato.

È infatti l’occasione per l’inaugurazione di due significativi interventi realizzati dagli Istituti Riuniti a favore dei propri Ospiti: la nuova portineria e il nuovo ascensore per l’accesso al piazzale della Chiesa.

Si tratta di due interventi del valore complessivo di Euro 750 mila, per i quali Fondazione Cariplo, che ringraziamo, ha stanziato un contributo di Euro 100 mila per la realizzazione dell’ascensore.

La decisione di procedere alla ristrutturazione della palazzina adiacente all’ingresso carraio per collocarvi la nuova portineria e i servizi di accoglienza degli Ospiti nasce dall’esigenza di garantire un maggior presidio degli accessi dei visitatori. Un unico accesso, pedonale e carraio, consente un maggior controllo e, di conseguenza, maggiore sicurezza per tutti. 

L’intervento è stato progettato dall’arch. Francesco Amigoni.

La realizzazione del nuovo corpo ascensori nella parte finale delle Residenze “Le Grigne” consente invece di rendere più agevole l’accesso alla Chiesa di S. Caterina, in precedenza raggiungibile solo con un percorso pedonale in forte pendenza. Questo intervento permette ad un numero maggiore di ospiti di partecipare alle funzioni religiose e di utilizzare, con più frequenza, la Chiesa, anche per iniziative culturali.

 

PROGRAMMA

 

Domenica 30 settembre 2018

 

Chiesa di Santa Caterina

Ore 10,00 - S. Messa presieduta da S.E. Mons. Luigi Stucchi

Ore 10,45 - Premiazione dipendenti degli Istituti Riuniti con 25 anni di fedeltà di servizio

Piazzale Residenza Resegone

Ore 11,00 - Inaugurazione nuova portineria e nuovo ascensore per accesso al piazzale della Chiesa

Ore 11,30 - Concerto Filarmonica G. Verdi di S. Giovanni-Lecco a cura dell’Associazione Amici e Sostenitori IRAM

Rinfresco offerto da Sodexo

Sala Animazione

Ore 15,00 - Concerto Coro “Tra Virgolette” di Costamasnaga



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

21 set 2018
CONVEGNO

IL BISOGNO DI CURE PALLIATIVE DEL PAZIENTE ANZIANO:

un’opportunità di cura per garantire la qualità della vita

Convegno per medici, infermieri, psicologi, fisioterapisti, educatori, operatori sociosanitari.

21 settembre 2018

Auditorium Camera di Commercio di Lecco - Via Tonale, 28/30, Lecco

Promosso da: Istituti Riuniti Airoldi e Muzzi e RSA VILLA DEI CEDRI  in collaborazione con Associazione Fabio Sassi Onlus.

La morte e il morire sono questioni con le quali, a diverso titolo, ciascuno si è confrontato, difficili da accettare, comprendere o gestire, specie nella nostra cultura occidentale contemporanea. Ai tempi della tecnica è molto complesso trovare equilibri sostenibili per tutti gli attori in gioco tra aspetti etici, deontologici, culturali, soggettivi, relazionali, di senso.

Le questioni legate al fine vita ancor più raramente vengono affrontate in ambito geriatrico, se non quando si arriva alla fase agonica del paziente: come se morire da vecchi fosse più ovvio e più facile che in altre età e che la medicina ed i care givers non possano che decidere in maniera lineare. In realtà la cura è complessa e pone molte domande che richiedono che si giunga ad una decisione nel rispetto della persona, delle evidenze scientifiche, dei principi e delle leggi.

La giornata di studio si propone di portare riflessioni che spazino tra questioni etiche, deontologiche, comunicative, relazionali, cliniche e legislative (anche alla luce dei contenuti della recente legge 219 del 2017 sul consenso informato e le disposizioni anticipate di trattamento) al fine di far emergere le criticità e le complessità insite nella gestione del paziente anziano, sottolineando come sia necessario che anche questa tipologia di soggetti venga assistita con la stessa capacità e organizzazione che è ormai un sapere e una pratica assodata in ambito oncologico e palliativo.

Perché un anziano non debba “sperare” di ammalarsi di cancro, o di altre gravi patologie a prognosi infausta, per vedersi garantito un alto livello di presa in carico e di cura e per poter avere interlocutori attenti alle sue scelte pianificate di trattamento, potendo vivere serenamente i suoi ultimi anni o mesi di vita.


IL PROGRAMMA

8.30 – 9.30 Registrazione partecipanti

09.00 – 13.00 1° Sessione

Moderatore: Andrea Millul (Lecco)

09.00 – 09.45

Dott. Luca Riva

La fragilità da patologia cronica: il futuro delle cure palliative

09.45 – 10.30

Dott. Stefano Serenthà

Anziani 2.0: la vita e la morte degli anziani nel 2018

10.30 – 11.00 discussione

11.00 – 11.15 Pausa caffè

11.15 – 12.15

Dott. Luciano Orsi

Limitazione della sproporzione terapeutica e sedazione palliativa

12.15 – 13.00 discussione e chiusura prima sessione 13.00 – 14.00 Pausa pranzo

14.00 – 17.30 2° Sessione Moderatore: Andrea Millul (Lecco)

14.45 – 15.30     14.00 – 14.45

Prof.sa Lorena Forni

Quadro legislativo, etico e deontologico: la legge 219/2017

  Dott.sa Laura Campanello

Il tempo della comunicazione è tempo di cura: il processo e il senso del decidere        15.30-15.45 Pausa caffè

15.45 – 17.00

Tavola rotonda:

Discussione e approfondimenti sui temi emersi

17.00 – 17.30

chiusura seconda sessione e compilazione questionari



I RELATORI

Dott.sa Laura Campanello

Filosofa ad orientamento biografico – pedagogista – esperta di tanatologia

Prof.ssa Lorena Forni

Giurista e bioeticista - Professore aggregato di Filosofia del diritto, docente di Teoria generale del diritto – Università degli Studi di Milano Bicocca

Dott. Luciano Orsi

medico palliativista – vice Presidente Società Italiana Cure Palliative

Dott. Luca Riva

Direttore UOS Unità Cure Palliative Ospedaliere – ASST di Lecco

Dott. Stefano Serenthà

Medico geriatra e formatore - Sovico Moderatore e Responsabile Scientifico:

Dott. Andrea Millul

Responsabile reparto SLA RSA Villa Cedri Merate – Direttore sanitario IRAM Lecco

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

Ass. Fabio Sassi Ricerca e Formazione Tel. 039.994.52.37 - Fax 039.994.52.28 scuola@fabiosassi.it

Partecipazione gratuita con iscrizione obbligatoria da far pervenire alla Segreteria organizzativa entro 3 giorni dall’evento(max posti disponibili: 200)


Accreditamento ECM id 132795.1 per le professioni sanitarie verranno riconosciuti 4.9 crediti

Si ringrazia la Camera di Commercio di Lecco per aver concesso l'uso gratuito della sala

10 set 2018
5 per mille
Non costa nulla, ma vale molto

Nella propria dichiarazione dei redditi è possibile destinare una quota dell’imposta, pari al 5 per mille, a favore delle organizzazioni non profit, senza alcun aggravio di ciò che si deve versare.
I modelli CU, 730 e Unico contengono un riquadro “Sostegno del volontariato e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale”, dove apporre la propria firma, riportando semplicemente questo codice fiscale :

83005730136

Come possiamo aiutarti? +39 0341 497172

Per accedere ai servizi

Contattaci

Il sottoscritto dichiara di aver ricevuto completa informativa ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento 679/2016 (informativa privacy),
ed in merito alle finalità ivi indicate di

 Acconsentire al trattamento dei propri dati personali